A cura di Roberto Tieghi e Giulio Chiarizia

Il crescente sviluppo tecnologico e le nuove modalità di trattamento dei dati personali non sono passati inosservati al legislatore fiscale, che ha inteso avvalersene introducendo la fattura elettronica con l’art. 1 del d.lgs. n. 127/2015, poi attuata con successivi provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle Entrate e, da ultimo, resa obbligatoria – salvo talune eccezioni – per le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia dall’art. 1, comma 916, della legge n. 205/2017 (legge di bilancio 2018).

Per continuare la lettura clicca qui fattura-elettronica-ricadute-fiscali-su-privacy-e-protezione-dati/

Fonte: Ofcs Report